Veduta panoramica  del lago Lavazè

ITINERARIO 137


Giro al lago di Lavazè e salita al Corno Bianco




LAGO DI LAVAZE' 1800 slm.

46°21'19.22"N 11°29'33.62"E

Catasto N° 317


Localizzazione     : Pala di Santa - Alpi d'Avisio

Bacino Idrografico : Rio della Pala - Torrente Ega - Fiume Adige




Lunghezza          : 220 m. 


Larghezza          : 110 m.


Profondità         : 16 m.




Natura Geologica   : Porfido, detrito Morenico

Origine            : Glaciale s.l.





Meteo Passo di Lavazzè


www.meteotrentino.it


Itinerario 




Nome                :   Giro al lago di Passo Lavazè e  Corno Bianco

Quota altimetrica   :   Bassa 1800 m. - Alta 2315 m.

Lunghezza           :   13.3 km.

Dislivello          :   Salita 580 m. - Discesa 580 m.

Partenza e arrivo   :   Parcheggio a Passo Lavazè

Sentieri            :   2 - Sentiero Corno Bianco ( Weisshornspitz )

Difficoltà          :   E

Tempo in movimento  :   3.20 h

Tempo totale        :   5.00 h

Periodo             :   02/06/2019


MAPPE

Mappa stradario lago Lavazè
Itinerario lago di Passo Lavazè
Itinerario satellitare lago di Lavazè
Lago Lavazè dal satellite
Lago Lavazè topografico


COME ARRIVARE 


71.5 km da Trento


Da Trento prendiamo la strada statale 12 del Brennero in direzione Nord e arriviamo ad Ora in porovincia di Bolzano e da qui giriamo a destra seguendo le indicazioni per il Passo Lugano e la Val di Fiemme, arrivati al passo si continua fino ad arrivare al bivio che ci indica Cavalese lo prendiamo e arriviamo alla rotonda dell'abitato di Cavalese e qui seguiamo le indicazioni per il Passo di Lavazè e Paso Oclini. Saliamo la strada in salita passando il paese di Varena e poi continuiamo fino ad arrivare al Passo di Lavazè dove noi abbiamo parcheggiato la nostra auto.

FOTO



Veduta del lago di Lavazè
Veduta del lago di Lavazè
Veduta del lago di Lavazè
Veduta del lago di Lavazè con il corno Nero
Veduta del lago di Lavazè verso il Latemar
Veduta del lago di Lavazè da lontano
Veduta panoramica del lago di Lavazè

SLIDE

Veduta panoramica del Corno Bianco


Descrizione



Dal parcheggio de Passo Lavazè troviamo subito il lago dove noi lo percorriamo lungo il sentiero vicino alla sponda del lago per poi arrivare ad un albergo ristorante abbandonato prendiamo il sentiero numero 2 che si immette nel bosco e ci porta alla Malga Ora, da qui si continua salendo un pò fino ad arrivare sulla strada asfaltata che noi la percorriamo e in poco tempo arriviamo al parcheggio di Passo Oclini dove da qui si vede il Corno Bianco sulla destra e il corno Nero sulla sinistra. Arriviamo al rifugio di Passo Oclini e subito dopo troviamo il sentiero che ci indica il Corno Bianco  in tedesco Weisshornspitze, lo prendiamo e lungo il prato ci porta ai pini mughi dove noi ci passiamo dentro e poco dopo si sale lungo una scalinata che in breve tempo si arriva alle prime rocce del Corno Bianco e da qui si sale ripidamente fino ad arrivare alla cima e un po in lontanaza si vede la croce che ci segnala il punto più alto il Corno Bianco 2315 m. Qui la vedurta è spettacolare a 360 gradi dal Bondone e Paganella il Brenta le Maddalene le Alpi dell'alto Adige Il sasso Piatto il Catinaccio il Latemar la catena del Lagorai 360 gradi di puro spettacolo. Per il ritorno si scende a ritroso fino al Passo Oclini e poi si riprende il sentiero numero 2 per ritornare al Passo Lavazè attraverso il bosco, dove ritroviamo la nostra auto.

DETTAGLI




Mappa dettagliata e zoom dinamico https://www.komoot.com/tour/70337095


Altimetria     

Clicca per ingrandire


VIDEO


FILE GPX

Per scaricare il file gpx dei Lago di Lavazè, cliccare su scarica

VIDEO 3D                                     MAPPA 3D

Clicca per ingrandire
Tracciato 3D del Lago  Lavazè

Punti di appoggio


Durante il nostro percorso abbiamo la poaaibilità di trovare delle Malghe con bivacco e  sopratutto Malga Soprasasso Alta molto accogliente e strutturata bene , per chi volesse dormire e mangiare si consiglia di appoggiarsi all'abitato di San Bernardo dove ci sono varie possibilità ricreative .



Bivacco Malga Soprasasso



Malga Ora


Difficoltà


L'itinerario non comporta difficoltà particolari, la lunghezza per arrivare al Corno Bianco e poi ritorno comporta un buon allenamento fisico, se si vuole si possono fare alternative attorno al lago vedere mappa con sentieri.

Attrezzatura



Scarponi,zaino, Bastoncini da trekking, borraccia,giacca antipioggia, occhiali da sole, copricapo, piccola dispensa alimentare per l'acqua non ci sono problemi l'acqua non manca, e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, in montagna il tempo può cambiare all'improvviso.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.