Laghetto dei Poiani

ITINERARIO 103


Giro al laghetto dei Poiani in Vallarsa



LAGHETTO DEI POIANI 879 m.

45°46'5.40"N - 11°08'12.79"E

Catasto N° 324


Localizzazione    : Lago di Speccheri - Vallarsa - Tra Pasubio e Carega

Bacino Idrografico : Sorgente sotterranea




Lunghezza          : 68 m.


Larghezza          : 51 m.


Profondità         : ?




Natura Geologica   : ?

Origine            : ?

      

Meteo Passo Pian delle Fugazze


www.meteotrentino.it


Itinerario 




Nome                :   Giro al laghetto dei Poiani in Vallarsa

Quota altimetrica   :   Bassa 870 m. - Alta 920 m.

Lunghezza           :   1.4 km.

Dislivello          :   Salita 30 m. - Discesa 40 m.

Partenza e arrivo   :   Parcheggio sulla strada

Sentieri            :   Strada sterrata

Difficoltà          :   E

Tempo in movimento  :   0.17 h

Tempo totale        :   0.53 h

Periodo             :   07/05/2017


MAPPE

Mappa stradale laghetto dei Poiani
Intinerario laghetto dei Poiani
Laghetto dei Poiani satellitare
Laghetto dei Poiani dal satellite
Laghetto dei Poiani topografico

COME ARRIVARE


Da Trento prendiamo la strada statale 12 del Brennero in direzione  sud, arrivati a Rovereto entriamo in città e arrivati alla stazione continuiamo diritti  e passiamo un paio di rotonde e arrivati alla successiva rotonda giriamo a sinistra seguendo le indicazioni per la Vallarsa, entriamo in centro città sotto il castello  e qui giriamo a destra e saliamo verso la vallarsa seguendo le indicazioni per il Passo Pian delle Fugazze. Passiamo vari centri abitati e le  loro frazioni fino ad arrivare  alla frazione Martini dove la passiamo e subito dopo sulla destra vediamo il segnale che ci indica il laghetto dei Poiani. Subito dopo sulla destra troviamo un parcheggio dove parcheggiare la nostra auto.

FOTO



Strada che porta al Laghetto
Visuale del laghetto
Laghetto dei Poiani
Veduta del Kiosco Bar
Fontanella con il laghetto dei Poiani
Veduta del lago dei Speccheri dal laghetto dei Poiani
Laghetto dei Poiani a 180°

SLIDE


Descrizione


Dal parcheggio   si scende lungo la strada fino alla stradina sterrata che ci indica  il lago, scendiamo giù  per la stradina e in poco tempo dopo alcuni tornanti arriviamo in una conca dove vediamo il laghetto  di un verde  smeraldo qui si può aggirarlo lungo le sue sponde. Vicino al laghetto c'è una  baita  e vicino un parco giochi e qui si può fare dei pic nic e delle feste. Per il ritorno si segue la stradina a ritroso fino al parcheggio dove troviamo la nostra auto.


Storia del Laghetto :


Nell'ormai lontano 1955, all'inizio dei lavori per la costruzione della diga di Speccheri, fu compiuto un sondaggio nelle immediate vicinanze del futuro sbarramento per trovare il materiale adatto alla confezione del calcestruzzo che sarebbe poi stato destinato a compiere i lavori in progetto.Il risultato di questo sondaggio fu così soddisfacente che se ne fecero altri giungendo, in tal modo, a delimitare la "cava di prestito" mentre alcuni campioni estratti venivano attentamente esaminati onde pervenire alla completa conoscenza delle caratteristiche fisiche e meccaniche del materiale che sarebbe stato destinato ad un lavoro tanto importante quanto delicato come fu quello della diga di Speccheri.I dati ottenuti con queste prove condussero a riconoscere la perfetta idoneità dell'inerte (di origine calcarea e dato da una conoide franosa proveniente dal Pasubio) sicchè fu data autorizzazione alla ditta costruttrice di usare dello stesso con le modalità stabilite dalla Direzione dell'Azienda e che contemplavano il lavaggio del litoide e la sua separazione in 4 classi granulometriche.Nel procedere nell'opera di scavo (ne furono estratti circa 200.000 mc.) si intercettò una vena d'acqua che, al termine dei lavori, riempì la cavità che si era venuta formando dando così origine al "Laghetto di Poiani" che è oggi conosciuto in tutti i paesi e le città vicini.Difatti ogni anno che passa le sue sponde sono sempre più frequentate da villeggianti e sportivi in cerca di frescura visto che l'Azienda con longanime comprensione permette l'entrata in una zona di sua proprietà, zona che quindi dovrebbe essere esclusa a tutti per evidenti motivi.L'acqua del piccolo bacino tersa ed azzurra ha una temperatura "ideale" perchè non è troppo profonda, le sponde circostanti la proteggono dal vento e la vena che l'alimenta è sufficiente a renderla pulita e non a contrastare l'effetto riscaldante del sole.


DETTAGLI




Mappa dettagliata e zoom dinamico  https://www.komoot.com/tour/16315260


Altimetria     

Clicca per ingrandire


VIDEO


FILE GPX

Per scaricare il file gpx del laghetto dei Poiani

cliccare su scarica

VIDEO 3D                                      MAPPA 3D

Clicca per vedere rotazioe in 3D
Laghetto dei Poiani

Punti di appoggio


Lungo il nostro itinerario non troviamo nessun punto d'appoggio, solo nelle frazioni vicine si può trovare qualche alternativa, oppure al Passo Pian delle Fugazze troviamo l'Hotel albergo al Passo dove si può sostare e mangiare e anche dormire.



Hotel Albergo al Passo


Difficoltà


L'itinerario è faciele e corto, adatto alle famiglie con bambini piccoli, in estate  apre un kiosko-bar, di domenica il posto è spesso frequentato da famigliole, che vengono a prendere il sole e a far giocare i bambini. La balneazione mi sembra che sia vietata (in quanto dicono che vi siano dei vortici che risuccchiano).


Attrezzatura



Non serve atrezzatura particolare, una strada sterrata porta direttamente al lago, si consiglia sempre un paio di scarpe comode da trekking, e un zainetto con provviste e una giacca anti pioggia non si sa mai il tempo può cambiare all'improvviso.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.