093 Laghetto Montaletto
Laghetto di Montaletto

Meteo Val Calamento

 

www.meteotrentino.it

ITINERARIO 093

 

Giro al laghetto Montaletto

 

 

LAGHETTO MONTALETTO 1958 m.

46°09'32.92"N - 11°29'33.18"E

Catasto N° 231

 

Localizzazione : Malga Montaletto - Monte Setole - Catena del Lagorai

Bacino Idrografico : Anonimo - Rio Montalon - Rio Conseria - T. Maso - Fiume Brenta

 

 

Lunghezza : 50 m.

 

Larghezza : 14 m.

 

Profondità : ?

 

 

Natura Geologica : Porfidi Quarziferi

Origine : ?

 

Itinerario

 

 

 

Nome : Laghetto Montaletto

Quota altimetrica : Bassa 1301 m. - Alta 1976 m.

Lunghezza : 9.0 km.

Dislivello : Salita 660 m. - Discesa 640 m.

Partenza e arrivo : Parcheggio Hotel Sat Lagorai

Sentieri : Sentiero n°362 - Tracce

Difficoltà : E

Tempo in movimento : 2.51 h

Tempo totale : 7.36 h

Periodo : 26/02/2017

 

MAPPE

Mappa stradale laghetto Montaletto
Itinerario laghetto Montaletto
Laghetto Montaletto satellite
Laghetto Montaletto topografico

COME ARRIVARE

 

Da Trento prendiamo la tangenziale in direzione Padova e seguiamo la statale 47 fino ad arrivare a Borgo Valsugana poi passiamo le gallerie e dopo alcuni chilometri usciamo seguendo le indicazioni per il Tesino arriviamo all'abitato di Strigno e subito dopo svoltiamo a sinistra seguendo le indicazioni per il rifugio Crucolo, arrivati al rifugio teniamo la sinistra e scendiamo lungo la strada nel bosco per poi risalire e arrivare ad una piana dove dobbiamo prendere una stradina sulla sinistra per l'Hotel Sat Lagorai e si scende l'ungo la stradina che ci porta ad un Parcheggio da dove qui parte il nostro itinerario.

 

FOTO

 

 

Santuario di San Antonio di Montaon
Veduta della malga Montaletto
Veduta del lago Montaletto
Veduta del lago verso monte Setole
Veduta del lago Montaletto
Veduta verso cima d'Asta
Veduta del laghetto Montaletto

SLIDE

 

Descrizione

 

Dal parcheggio vicino all'Hotel Sat Lagorai si prende il sentiero 362 che porta alla Forcella di Montalon . Da prima seguiamo una strada sterrata e poi prendiamo il sentiero che sale su per il bosco, arriviamo subito ad una Malga chiamata Campelletto e poi su per uil bosco e il sentiero sale deciso fino ad arrivare ad un Santuario dedicato a San Antonio di Montalon, si sale ancora fino ad uscire dal bosco e dove si aprono vasti prati, qui subito dopo fare attenzione al bivio che sulla sinistra gira e porta alla Malga Montaletto dove facciamo una pausa. Da qui bisogna salire dietro la Malga su per un sentiero che porta alla strada sterrata che noi la prendiamo e la percorriamo fino ad un tornante dove c'e' un torrente che scende giù, saliamo su tra il bosco a zig zag fino ad arrivare a una piccola piana qui andiamo avanti e poi ancora su per fare l'ultimo strappo ed arrivare in cima ad una conca dove troviamo il piccolo laghetto Montaletto (noi lo abbiamo trovato ghiacciato e ricoperto da neve) ma lo spettacolo è assicurato per la bella visuale verso cima d'Asta e il Cengello. Per il ritorno siamo andati verso nord ovest in fondo al lago e da qui sciamo scesi giù per il bosco fino ad tornare alla malga Montaletto e poi giù a ritroso per il sentiero 362 che ci riporta alla nostara macchina.

 

DETTAGLI

 

 

 

Mappa dettagliata e zoom dinamico https://www.komoot.de/tour/14439402

 

Altimetria Mappa 3D

Altimetria laghetto Montaletto

 

VIDEO

 

VIDEO 3D

Clicca per vedere rotazioe in 3D
Laghetto Montaletto 3D

 

FILE GPX

Per scaricare il file gpx del laghetto Montaletto cliccare su scarica

Punti di appoggio

 

Lungo il nostro itinerario solo alla partenza troviamo il rifugio Hotel Sat Lagorai dove possiamo mangiare piatti tipici Trentini e dormire in tranquillità anche per famiglie numerose, più in alto troviamo la malga Montaletto noi l'abbiamo trovata chiusa e penso che venga usata solo per la stagione estiva.

 

 

Rifugio Hotel Sat Lagorai

 

 

 

 

 

Difficoltà

 

L'itinerario non è impegnativo, fare attenzione dopo la malga Montaletto nel trovare il sentiero che porta al lago non è proprio ben segnato, per il resto non ci sono difficoltà particolari.

 

Attrezzatura

 

Scarponi,zaino, borraccia,giacca antipioggia, occhiali da sole, piccola dispensa alimentare e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, in montagna il tempo può cambiare all'improvviso.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.