Veduta del lago delle Rane

ITINERARIO 120


Lago delle Rane sull'altipiano di Pinè





LAGO DELLE RANE 1117 slm.

46°08'48.76"N - 11°14'22.05"E

Catasto N° 337


Localizzazione    : Gruppo di Costalta e Ceramonte - Lagorai - Plesso Cima d'Asta

Bacino Idrografico : ?



Lunghezza          : 60 m.


Larghezza          : 40 m.


Profondità         : ? m.




Natura Geologica   : Porfido, alluvioni antiche

Origine            : ?




Meteo Baselga di Pinè


www.meteotrentino.it


Itinerario 




Nome                :   Giro al lago delle Rane a Bedolpian

Quota altimetrica   :   Bassa 1090 m. - Alta 1140 m.

Lunghezza           :   3.1 km.

Dislivello          :   Salita 50 m. - Discesa 50 m.

Partenza e arrivo   :   Parcheggio al rifugio alla Capannina

Sentieri            :   Giro al lago

Difficoltà          :   T

Tempo in movimento  :   0.30 h

Tempo totale        :   0.50 h

Periodo             :   15/10/2017


MAPPE

Mappa stradario lago delle Rane
Itinerario lago delle Rane
Itinerario lago delle Rane dal satellite
Foto del Lago dal satellite
Lago delle Rane topografico


COME ARRIVARE 


Da Trento 23.2 km


Da Trento si prende la  tangenziale  in direzione Padova e si passano le gallerie per arrivare sulla ss 47 della Valsugana e all'altezza della Mochena si esce a destra seguendo le indicazioni per l'altipiano di Pinè e si passano le località di Madrano, Nogarè e Tressilla  per poi arrivare al primo lago quello di Serraia,  dove noi giriamo subito a sinistra seguendo le indicazioni per la Capannina passando per  il paese di Ricaldo e poi si continua fino ad arrivare al campo sportivo e alla Capaninna dove qui moi parcheggiamo la nostra auto.

FOTO



Veduta del Bosco di Bedolpian
Pozza lacustre vicino al lago delle Rane
Veduta dalla Terrazza verso il Brenta
Segnaletica che indica il firo al lago
Veduta delle piante del lago delle Rane
Veduta del lago delle Rane
Cartello informativo

SLIDE

Cartello informativo
Veduta del rifugio la Capannina
Veduta panoramica verso il gruppo del Brenta


Descrizione



Dal parcheggio  difronte alla Capannina  noi teniamo la destra e ci incamminiamo fino ad arrivare ad un bivio e da qui noi teniamo la sinistra e proseguiamo  dentro il bosco  seguendo la strada forestale che è pianeggiante fino ad arrivare  ad un bivio dove un cartello sulla destra ci indica il punto panoramico e da qui saliamo un pò fino ad arrivare ad una piccola terrazza , qui si apre la valle di Cembra e in lontananza possiamo vedere le cime della Paganella  e il Gruppo del Brenta, una bel panorama da vedere. Qui torniamo indietro fino ad arrivare ad  un piccolo stagno e poi seguiamo il cartello che ci indica il lago delle Rane e seguiamo il sentiero salendo leggermente e in poco tempo arriviamo al nostro lago.  Il lago a una gora irregolare e l'acqua è di color marrone essendo una zona lacustre, il lago è circondato da panchine, grandi sassi  e si presta ad una rilassante sosta. per il ritorno si segue il sentiero  nel bosco che in breve tempo ci porta alla Capannina dove qui ritroviamo il parcheggio  con la nostra auto.

DETTAGLI




Mappa dettagliata e zoom dinamico  https://www.komoot.com/tour/24102901


Altimetria   

Clicca per ingrandire


VIDEO

VIDEO 3D

Clicca per vedere rotazioe in 3D


FILE GPX

Per scaricare il file gpx dei laghi dell'altipiano di Pinè

cliccare su scarica

Tracciato 3D Lago delle Rane

Punti di appoggio


Lungo il nostro itinerario  che è breve non ci sono punti di appogguio, al lago ci sono delle tavole dove poter fare del pic nic, al parcheggio dove siamo partiti troviamo il rifugio la Capannina dove ci si può fermare a rilassarsi e  mangiare, vicino ci sono dei  prati dove si può sdraiarsi e rilassarsi a prendere il sole immersi nella natura.




La Capannina



Difficoltà


L'itinerario  è facile (turistico), adatto anche a famiglie con passeggini, la lunghezza di 3 km non comporta nessuna preparazione fisica particolare.



Attrezzatura



Abbigliamento comodo e un paio di scarpe da trekking, per il resto non necessità di attrezzature particolari, uno zainetto è sempre comodo per chi vuole portarsi il pranzo al sacco. Si consiglia sempre una giacca   per la pioggia non si sa mai con il tempo.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.