Veduta panoramica del lago di Val Umbrina

ITINERARIO 133


Giro al lago Malga Paludei e al lago Val Umbrina




LAGO MALGA PALUDEI ( Laghetti ) 2240 slm.

46°20'14.73"N - 10°34'10.55"

Catasto N° 127


Localizzazione    : Malga Paludei - Passo di Ercavallo - Ortles

Bacino Idrografico : Anonimo - Torrente Noce




Lunghezza          : 170 m. 


Larghezza          : 50 m.


Profondità         : Bassa




Natura Geologica   : Micascisti

Origine            : Intermorenico






LAGO DI VAL UMBRINA 2784 slm.

46°21'13.18"N - 10°33'16.94"E

Catasto N° 130


Localizzazione    : Villacorna - Val Umbrina - Ortles

Bacino Idrografico : Anonimo - Torrente Noce




Lunghezza          : 120 m. 


Larghezza          : 80 m.


Profondità         : ?




Natura Geologica   : Micascisti

Origine            : Circo





Itinerario 




Nome                :   Giro ai laghetti Malga Paludei e lago Val Umbrina

Quota altimetrica   :   Bassa 1670 m. - Alta 2800 m.

Lunghezza           :   20.5 km.

Dislivello          :   Salita 1200 m. - Discesa 1200 m.

Partenza e arrivo   :   Parcheggio Ristorante Fontanino

Sentieri            :   110 - Tracce

Difficoltà          :   EE

Tempo in movimento  :   6.10 h

Tempo totale        :   11.22 h

Periodo             :   09/08/2018


MAPPE

Mappa stradario lago di Paludei e Val Umbrina
Itinerario lago  Paludei e Val Umbrina
Itinerario Lago Paludei e Val Umbrina dal satellite
Foto del lago Malga Paludei  dal satellite
Foto del lago  Val Umbrina dal satellite
Lago Malga Paludei e Val Umbrina Topografico


COME ARRIVARE 


Da Trento 82.4 km



Da  Trento si  prende la direzione nord per Mezzolombardo prendendo la SP 235 della Rocchetta  per poi  arrivarealla galleria di  Mezzolombardo e da qui seguire le indicazioni per la val di Non e poi si continua fino ad arrivare alla diga di Santa Giustina e da qui si prosegue fino a Cles, passato l'abitato di Cles  continuare fino al bivio per la val di Sole al ponte di Mostizzolo, giriamo a sinistra e percorriamo la val di Sole fino ad arrivare   alla località Cusiano e subito dopo prendiamo la strada a destra per Pejo. Continuiamo e arrivati  a Pejo Fonti  passiamo il paese e subito dopo su un tornante giriamo a sinistra per  seguire l'indicazione Fontanino, arrivati  al rifugio ristorante  sulla sinistra ci sono dei parcheggi qui lasciamo la nostra auto e subito dopo parte il sentiero del nostro itinerario.

FOTO



Veduta del laho di Malga Paludei
Veduta verso la val di Pejo del laghetto Paludei
Veduta della cascata sotto il lago Val Umbrina
Veduta dall'alto del  lago Val Umbrina
Veduta del lago Val Umbrina con la montagana Villacorna
Veduta del torrente Noce verso il lago Pian Palù
Veduta panoramica del lago Malga Paludei

SLIDE

Veduta panoramica della Val Umbrina e sullo sfondo la catena di Ercavallo


Descrizione



Lasciata la macchina  al parcheggiio vicino al ristorante  Fontanino prendiamo il sentiero 110 che passato il ponte in legno sale su fino al lago di Pian Palù da dove prendiamo la stradina che costeggia tutto il lago fino in fondo alla malga di Pian Palù 1822 m. qui  continuiamo fino ad arrivare al bivio  che a destra porta alla malga Paludei e noi continuiamo sul sentiero 110 che sale costeggiando per prima il torrente e poi sale nel bosco  e poi sale ripido sotto un  costone roccioso, per poi salire fino al lago di Malga Paludei (su alcune mappe viene chiamato Laghetti che era la località dove una volta c'erano numerose pozze d'acqua quindi Laghetti ma ultimamente anche sotto il sito della provincia  GIS viene catalogato lago di Malga Paludei e anche il famoso naturalista Gino Tomasi l'ha catalogato con il nome di lago Malga Paludei), un bellissimo lago  dove la valle inizia ad aprirsi. Continuiamo  lungo il sentiero fino ad arrivare ad un ponticello dove passiamo il torrente Noce e continuiamo per il sentiero e poco dopo la valle si allarga ancora di più fino a dividersi in due se si va diritti si va verso  la lalletta  e il Passo della Sforcellina sotto il Corno dei Tre Signori, noi seguiamo il cartello che indica il lago di Val Umbrina e seguiamo una traccia con ometti di pietra  e qualche segno rosso bianco, si raggiunge il torrente che scende dal lago  qui il sentiero sale molto ripido e tra sassi e pietre si arriva sotto  la cascata  , qui passiamo il torrente dove passa sotto i sassi e saliamo a zig e zag fino ad arrivare ad una piana dove poco dopo troviamo il lago che è incastonato in una conca . Il lago è di un colore azzurro turchese bellissimo alla vista, lo sforzo per arrivare viene ripagato da tale bellezza. Per il ritorno si scende a ritroso giù  per il sentiero fino ad arrivare alla valle del torrente Noce e poi si continua sul sentiero 110 fino al lago di Pian Palù e poi giù ancora fino al parcheggio dove troviamo la nostra auto.



DETTAGLI




Mappa dettagliata e zoom dinamico  https://www.komoot.com/tour/41822066


Altimetria     

Clicca per ingrandire


VIDEO


FILE GPX

Per scaricare il file gpx dei lagi Malga Palù e Val Umbrina

cliccare su scarica

VIDEO 3D                                     MAPPA 3D

Clicca per ingrandire
Tracciato 3D laghi Malga Paludei e Val Umbrina

Punti di appoggio


Durante il nostro percorso non  troviamo  punti di appoggio essendo una zona molto selvaggia e isolata, se vogliamo con una piccola deviazione nel ritorno possiamo trovare il bivacco a Malga Paludei una malga con annesso Bivacco per un riparo  in caso di brutto tempo, alla partenza troviamo il ristorante Fontanino



Vecchia Baita Fontanino



Bivacco Malga Paludei

Veduta del bivacco di Malga Paludei


Difficoltà


L'itinerario è molto lungo e  impegnativo per l'altimetria che supera 1200 m. quindi bisogna essere ben allenati fisicamente, il tratto per superare la cascata è molto ripido e pieno di sassi e pietre e quindi bisogna fare molto attenzione , l'acqua della cascata può far si che il passaggio  sia bagnato e  scivoloso, quindi prudenza ne mettere i piedi soprattutto nella discesa.


Attrezzatura



Scarponi,zaino, Bastoncini da trekking, borraccia,giacca antipioggia, occhiali da sole, copricapo, piccola dispensa alimentare per l'acqua non ci sono problemi l'acqua non manca, e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, in montagna il tempo può cambiare all'improvviso.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.