Lago Nero di Caoriol

ITINERARIO 102


Giro al lago Nero di Caoriol nella val Cia nel Vanoi




LAGO NERO DI CAORIOL 1615 m.

46°13'28.14"N - 11°34'50.13"E

Catasto N° 303


Localizzazione    : Monte Caoriol - Lagorai - Plesso Cima d'Asta

Bacino Idrografico : Rio Brentel - Torrente Vanoi - Torrente Cismon - Fiume Brenta




Lunghezza          : 190 m.


Larghezza          : 50 m.


Profondità         : ?




Natura Geologica   : Filladi quarzifere, detrito di falfa

Origine            : Sbarramento da frana

      

Meteo Rifugio Refavaie


www.meteotrentino.it


Itinerario 




Nome                :   Giro al lago Nero di Caoriol in Val Cia

Quota altimetrica   :   Bassa 1100 m. - Alta 1640 m.

Lunghezza           :   11.7 km.

Dislivello          :   Salita 540 m. - Discesa 530 m.

Partenza e arrivo   :   Rifugio Refavaie

Sentieri            :   320 - Tracce

Difficoltà          :   E

Tempo in movimento  :   2.54 h

Tempo totale        :   6.08 h

Periodo             :   30/04/2017


MAPPE

Mappa stradale lago Nero di Caoria
Intinerario lago Nero di Caoriol
Itinerario lago Nero di Caoriol satellitare
Lago Nero di Caoriol dal satellite
Lago Nero Caoriol topografico

COME ARRIVARE


Da Trento prendiamo la strada statale 47 della Valsugana e passate le gallerie di Martignano  continuiamo fino ad arrivare alla località di Borgo dove passiamo le gallerie e poco dopo usciamo sulla destra seguendo le indicazioni per i Tesino ed arrivati a Pieve Tesino si continua per Castello Tesino, da qui si seguono le indicazioni per il Passo del Broccon. Arrivati al Passo si scende  giù verso Canal San Bovo, dopo molti tornanti arriviamo al ponte  nel fondo valle dove attraversiamo il torrente Vanoi, subito dopo arriviamo ad un bivio e giriamo a sinistra e andiamo verso la località Caoria, la passiamo e proseguiamo fino ad arrivare al rifugio  Refavaie , qui parcheggiamo la  nostra auto e da qui inizia il nostro intinerario.

FOTO



Malga Laghetti
Visuale del lago sullo sfondo il lagorai
Visuale del Lago Nero di Caoriol
Veduta del lago verso Cima d'Asta
Veduta del lago dall'alto
Il lago con la cima Caoriol e Piccolo Caoriol
Veduta dall'alto del lago Nero di Caoriol

SLIDE


Descrizione


Dal parcheggio  del rifugio Refavaie prendiamo la stradina  asfaltata e subito dopo un tornante saliamo un pò e subito dopo sulla sinistra parte il sentiero 320 attenzione perche nonb viene segnato, lo prendiamo e qui si sale entrando nel bosco conbtinuiamo e  dopo un pò arriviuamo a prendere la strada sterrata che porta alla malga la percorriamo e dopo un centinaio di metri  arriviamo alla malga Laghetti 1571 m. da qui si a una sperttacolare veduta verso la cima d'Asta. Passiamo la Malga e continuiamo lungo la stradina sterrata fino ad arrivare al cartello che ci indica il lago Nero di Caoriol prendiamo il sentiero sulla nostra sinistra e poco dopo intravvediamo il lago lo raggiungiamo, qui siamo sotto le cime del Lagorai di Caoruiol e  Castel delle Aie e il Formentone. Per il ritorno dal lago continuiamo per il sentiero che ci porta ad una stradina sterrata che scende e la percorriamo a zig zag fino a scendere al torrente Vanoi da qui prendiamo sulla sinistra un sentiero che passando per un ponticello ci portearà fino al rifugio Refavaie dove troviamo la nostra auto.


DETTAGLI




Mappa dettagliata e zoom dinamico  https://www.komoot.com/tour/16110329


Altimetria     

Clicca per ingrandire


VIDEO


FILE GPX

Per scaricare il file gpx del lago Nero di Caoriol

cliccare su scarica

VIDEO 3D                                     Mappa 3D

Clicca per vedere rotazioe in 3D
Lago Nero di Caoriol 3D

Punti di appoggio


Lungo il nostro itinerario non troviamo nessun punto d'appoggio, solo una malga adebita alla produzione di prodotti caseari. Alla partenza invece si trova il rifugio Refavaie dove si può sostare mangiare e anche dormire.



Rifugio Refavaie


Difficoltà


L'itinerario non è impegnativo  e il dislivello non comporta particolari doti fisiche solo un pò di allenamento nella camminata essendo un giro lungo 11 km.


Attrezzatura



Scarponi,zaino,bastoncini da trekking, borraccia,giacca antipioggia, occhiali da sole, piccola dispensa alimentare e un piccolo prontosoccorso, ricordarsi di avere in macchina un cambio abbigliamento, in montagna il tempo può cambiare all'improvviso.

Durata e difficoltà intinerari sono approssimativi in base alle proprie capacità fisiche

Dati scentifici raccolti da riviste e libri e dalla rete internet.